Crea sito

Esame pratico per la patente B

Ora che ti sei buttato alle spalle l’esame di teoria, è ora di pensare a esercitarti un po’ per l’esame pratico della patente B. Ecco, a questo proposito, devo darti una brutta notizia: non basterà esercitarsi “un po’“… dovrai esercitarti tantissimo! Solo così, facendo tanta e tanta pratica, imparerai a guidare bene! 

E’ inutile illudersi, imparare a guidare non è una cosa facile: l’esame pratico della patente potrebbe essere per te molto più duro di quello teorico; occorre fare tanto esercizio; fai in modo di guidare tanto, sia con il tuo istruttore di scuola guida, sia con i tuoi familiari. Più ti eserciti, e meglio sarà per te, non solo perché sarai più sicuro il giorno dell’esame, ma anche (e soprattutto) perché prenderai quelle abitudini che caratterizzano un bravo guidatore, responsabile e attento.

Leggi questi articoli, contengono molti utili consigli su come imparare a guidare la macchina e su come comportarsi nel traffico cittadino; vedrai che alla fine supererai anche l’esame pratico e potrai finalmente avere la tua meritata patente!

241 Risposte a “Esame pratico per la patente B”

  1. @Emanuela: Ciao Emanuela, magari stai facendo l’esame proprio adesso… In bocca al lupo! La bocciatura di solito avviene per cose gravi, non per banalità. Errori gravi sono, ad esempio: mancato rispetto delle precedenze (non fermarsi allo stop, passare col semaforo giallo, non dare precedenza ai pedoni…); dimenticare di mettere la freccia (non solo quando svolti, ma anche quando stai partendo, o accosti la macchina per sostare); poi gli esaminatori ci tengono a vedere che tu guardi gli specchietti, e ti guardi bene intorno prima di fare le manovre; attenzione anche a mantenere la giusta distanza di sicurezza dagli altri veicoli quando si corre per strada; bisogna poi dimostrare sicurezza nell’uso del cambio. Se la macchina muore in partenza, non è un errore molto grave, è tollerato fino a 3 volte. Prendere un’uscita errata in rotatoria non è assolutamente un errore grave, può capitare di sbagliarsi, o di non capire bene le istruzioni; tuttavia non bisogna fare manovre brusche, o scorrette.

  2. ciao sono emanuela, e ho l’esame di guida giovedì 1 agosto…. mi potete dire x quali errori bocciano? .. voglio dire, cose gravi, o che uno prende un’uscita sbagliata alla rotatoria?

    grazie mille, spero cmq di farcela, anche se temo che mi toccherà ridarlo… :\

  3. ciao,sono Daniela,sono stata bocciata due volte nella guida,sabato 27 luglio ho un altro esame ed una paura tremenda,quello che mi mette in difficoltà sono gli stop in salita,e ne ho del dubbio di mettere la prima marcia in anticipo,oppure proseguire in prima fino al punto di arresto mi potrebbe aiutare su questo argomento? grazie infinite

  4. @Teresa: Ciao Teresa, non essere così spaventata! Lo so che non è facile, ma agitarsi non serve, anzi, è controproducente, perché l’ansia ti fa sbagliare di più. Tu prova a fare questo esame, vai e te la giochi: magari la tua ansia ti fa vedere i problemi più grandi di quelli che sono. Nessuno va all’esame ‘sicuro di vincere’, è normale fare ancora sbagli, ecc. Ma tu pensa solo a fare del tuo meglio: non pensare “devo essere perfetta”; pensa solo “farò del mio meglio”. Comunque vadano le cose, se affronti questa prova con questo spirito, sei una grande, e devi essere orgogliosa di te stessa. Poi pensa che l’esame dura una mezzoretta, a volte anche di meno… se la fortuna ti aiuta, la puoi portare a casa, la patente! 🙂
    @Antonio: Non saprei indicarti un libro in particolare; però so che a volte, in certe librerie ben fornite, si possono trovare dei manuali di guida sicura (magari non è proprio la stessa cosa, comunque può servire).

  5. @Giovanni: Ciao Giovanni, imparare a guidare non è per niente facile; ognuno ha i suoi tempi, c’è chi è più portato e chi meno, però io credo che sia una cosa normalissima fare ancora degli sbagli dopo solo 12 guide: 12 guide non sono tante. I parcheggi, poi, obiettivamente sono un duro scoglio, bisogna fare molta pratica prima che vengano bene. I consigli che ti do:
    – Tieni sotto controllo la tua emotività, stai sempre molto concentrato, ma non ‘rigido’.
    – Fai molto affidamento sul tuo istruttore: spiegagli che i tuoi sbagli non sono dovuti a superficialità, anzi, digli che ce la stai mettendo tutta, ma che obiettivamente hai qualche difficoltà, e che ti serve il suo aiuto (lui apprezzerà se lo fai sentire valorizzato). Lui ti può dare molti consigli utilissimi: esprimigli ogni tuo minimo dubbio (magari alla fine della guida, quando potete parlarvi con più calma). Chiedigli anche, possibilmente, di farti fare guide un po’ più ravvicinate nel tempo.
    – Ogni cosa su cui l’istruttore ti riprende, tu ‘scrivitela’ prima mentalmente, poi anche su un quadernetto, e pensaci (medita sui tuoi errori per non ripeterli più!).
    – Anche quando non stai guidando, ogni tanto immagina di essere alla guida e pensa alle varie situazioni e a quello che si deve fare, e in che ordine; siccome ci sono tante cose da ricordare, fare anche solo un ripasso mnemonico ha una sua utilità; e ti serve per essere più preparato quando devi affrontare la situazione reale.
    – Continua ad esercitarti per conto tuo, specialmente con i parcheggi (il segreto per farli bene è far muovere la macchina davvero PIANO: se non riesci ad essere tanto veloce nel girare il volante, allora muovi la macchina ancora più PIANO!). Non avere mai, mai fretta quando stai facendo il parcheggio: pensa “devo farlo apposta il più lento possibile”; vedrai che ti verrà molto meglio.

  6. è molto utile questa guida 🙂 qualcuno conosce un libro dove c’è la parte pratica? mi servirebbe da tenere in macchina mentre faccio esercitazione

  7. Buongiorno :'( mercoledì ho l esame ma sn ancora un disastro faccio ancora errori … sn demoralizzatissima aiutatemi 🙁 sn anche molto ansiosa … avevo anche pensato di non fare più l esame … uffa aiutatemi

  8. Buongiorno,
    sono ormai quasi due mesi che faccio pratica con l’istruttore, oggi ho fatto la 12a guida e lui mi ha detto che non ci sono miglioramenti. Inizio a essere frustrato perché, anche se so di essere negato per la guida, mi sto impegnando molto per prendere la patente. Ogni giorno faccio pratica a casa per almeno un oretta ma pare non serva niente, anzi l’istruttore mi ha detto che devo fare ancora tante guide.
    Il foglio rosa mi scade a novembre ma mi sa che l’esame non me lo faranno fare mai se continuiamo così!
    E’ vero che a volte faccio errori stupidi o banali come non mettere la freccia quando accosto oppure non scalare la marcia quando faccio una rotonda, ma spesso succede quando l’istruttore mi sta “riprendendo”.
    Non ho difficoltà ad andare in retromarcia (se mi aiuto con lo specchietto dx) oppure a partire in salita, e neanche tanto a fare i parcheggi in retromarcia (che da quello che dite voi forse neanche mi chiederanno all’esame), ma sono un disastro a fare quello a S. Non riesco ad affiancarmi bene alla macchina già parcheggiata e non sono abbastanza veloce a girare il volante durante la manovra!
    E dopo 3 tentativi, che vadano bene o meno, l’istruttore mi dice di andare!
    Avete qualche consiglio per qualcuno che forse è davvero un disastro alla guida, ma che non vuole saperne di mollare?
    Grazie.
    Giovanni

  9. @Toro: Ciao Toro, grazie di aver riportato la tua esperienza. I tuoi consigli sono ottimi e sempre validi; sei stato in gamba a capire che dovevi tenere sotto controllo la tua emotività; quella è forse la difficoltà più grande. Complimenti, e grazie ancora! 🙂

  10. ieri ho preso la patente,sono andato molto bene,la guida è durata circa 25 minuti ed ho guidato anche in una strada extraurbana,ho fatto il parcheggio a s,l’inversione di marcia,20 m in retro marcia e 20 metri in avanti,la svolta a sinistra,ho superato 3 incroci ed ho fatto tutto giusto,meno male e grazie dei vostri consigli…..comunque dei consigli che voglio dare per chi deve fare l’esame della patente sono sempre i soliti ma sono importantissimi,cioè stare a sentire l’istruttore,esercitarvi continuo con la vostra auto e stare molto calmi,perchè io fino a mercoledi ero tesissimo e infatti giovedi alla penultima guida ho fatto schifo per la tensione,invece poi ho capito che non dovevo essere teso perchè la tensione e l’ansia portano solo a sbagli stupidi e quindi venerdi all’ultima guida sono andato bene e poi ieri ancora meglio non ho sbagliato niente,quindi state tranquilli e guidate come guidate da soli e un’altra cosa ripassate anche un po la teoria perchè a me hanno chiesto come si controlla l’olio,l’acqua sia del motore che dei tergicristalli,come si cambia una ruota,le spie e prima di partire come bisogna comportarsi….quindi in bocca a lupo e state sereni.

  11. @Dina: Ciao Dina, la frizione ha l’effetto di ‘togliere’ quello che viene detto ‘il freno del motore’; per questo, se tu sei in discesa, e tieni la frizione abbassata, è come se il motore della macchina non ci fosse: è come se tu guidassi senza motore, con tutti i pericoli che ne derivano. La frizione non frena nulla, non ha questo potere. Per questo, quando tu schiacci la frizione, la macchina può andare anche più veloce, proprio perché viene meno il freno del motore.
    Perciò, di norma, la frizione va schiacciata solo per il tempo necessario a cambiare le marce. Per il resto, per rallentare e frenare si usa il pedale del freno.
    Anche schiacciare la frizione in curva è, in genere, errore; anche cambiare in curva è errore: di norma, si dovrebbe cambiare sempre PRIMA di entrare in curva.
    Però ci sono dei casi particolari in cui si possono fare delle eccezioni a queste norme generali. Questi casi particolari si verificano quando tu stai già viaggiando ad una marcia bassa (prima o seconda) e il motore è giù di giri, e tu vuoi andare ancora più piano di come stai andando: solo in quel caso puoi schiacciare la frizione, perché in quel caso la frizione ti fa rallentare. Ma SOLO in quel caso.
    Esempio pratico: tu, hai messo la seconda marcia perché devi svoltare; stai andando piano, il motore è giù di giri; però ad un certo punto ti rendi conto che vorresti andare ancora più piano, ad esempio perché improvvisamente un gatto ti attraversa la strada; allora tu premi la frizione un pochino, e poi la tiri su pianino, così la macchina va più piano.

  12. salve,oggi nella discesa ho tenuto la frizione abbassata,il mio istuttore mi aveva detto che in discesa non va premuto,non aiuta a rallentare,anzi?invece in una curva mi aveva deto che gli lo posso premere,qualcuno mi po spiegare meglio?

  13. @Ginger: quando ti fermi, devi sempre guardare almeno gli specchietti; quando parti, è tassativo girarsi anche con il busto.

  14. Ciao, ma l’angolo morto va guardato ogni volta che ci si ferma oppure solo quando si parte?

  15. grazie,spero che la prossima volta ci lo facio, lo faro sapere, prosimo esamene sara tra un mese.grazie

  16. @Maria: Ciao Maria, è difficile capire cosa passi per la testa degli esaminatori; può darsi che lui volesse farti un ‘trabocchetto’: magari ha fatto apposta a chiederti di fare una manovra scorretta per vedere se tu la facevi realmente. Oppure può essere che lui non si sia spiegato bene, e tu hai capito una cosa, mentre lui te ne voleva far fare un’altra.
    Non sei la prima a cui capita, questo è poco ma sicuro. La prossima volta ti consiglio di fare così: quando l’esaminatore ti chiede di fare delle manovre un po’ particolari, tu prima di cominciare a farle assicurati di aver capito bene quello che devi fare: è tuo diritto chiedere spiegazioni su quello che ti viene richiesto. Non avere paura, anche se lo so che in quei momenti c’è molta tensione e non è facile!
    Ad ogni modo speriamo che la prossima volta tu sia un po’ più fortunata e non ti capitino manovre troppo strane! 😉

  17. ho avuto esamene per la patente e sono stata bociata per che ma fato fare la retromacia in incrocio e dovevo girare a sinistra sempre in retromacia e non sono riusita a farlo.tuti dicono che e una manovra pericolosa e non a mai sentito a fare una prova cosi .forse hano fato a posta per esere bociata,per che lo sapeva instrutore che no ci facio fare.voi cosa pensate?grazie

  18. @alisa: Bravissima, Alisa! Ora che hai la patente, guida tanto, così diventi ancora più brava e più sicura! 🙂

  19. @alisa: Quando vedi il segnale di precedenza, sì, puoi rallentare, mettere in quarta, poi in terza e poi in seconda. Tu comunque ascolta sempre quello che ti dice di fare il tuo istruttore; se c’è qualcosa che non hai capito bene, chiedigli spiegazioni alla fine della lezione.

  20. aiutatemi sono disperata quando sono in quinta come me la detto lei se io voglio andare in quarta mio istruttore no vuole che decelero mi dice sei tropo lontano vai con l’acceleratore e puoi mi fa fare dalla quinta alla tersa e puoi dalla tersa alla seconda urlando mi turba ma io mi controllo sempre . ho l’esame il 2 aprile voglio sapere se quando io vedo il segnale di dare precedenza posso rallentare e mettere in quarta puoi alla tersa e seconda.grazie per il vostro aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.