Come imparare a guidare un’automobile

Come si impara a guidare un’automobile? La risposta più ovvia è: iscrivendosi ad un’autoscuola e facendo delle guide pratiche con il proprio istruttore. Anche se decidi di dare l’esame da privatista, puoi comunque contattare un istruttore per fare delle guide pratiche con lui: chiedi all’autoscuola per maggiori informazioni.

In ogni caso, anche se decidi di affidarti all’autoscuola, prima delle lezioni con l’insegnante, è bene che ti eserciti un pochino per conto tuo. Naturalmente devi essere accompagnato da una persona di fiducia con cui ti senti a tuo agio che ti insegni come funziona la macchina, partendo dalle operazioni fondamentali: partire, fermarsi, rallentare, accelerare, cambiare e svoltare. Per chi parte proprio da zero, perché non ha mai acceso una macchina in vita sua, anche il proprio cortile può essere un luogo ideale per fare le prime esperienze: oppure una strada o un parcheggio dove non passa mai nessuno.

Ricorda che:

  • la persona che si presta a farti da istruttore deve avere la patente da più di dieci anni (oppure aver conseguito una patente di categoria superiore: in tal caso questo limite decade), e deve avere al massimo 60 anni (oppure 65, ma solo se la macchina che usate ha i doppi comandi). Se queste regole non sono rispettate, si va incontro a sanzioni amministrative; in caso di incidente stradale, l’assicurazione può avvalersi del diritto di rivalsa (vedi il codice della strada).
  • devi mettere il contrassegno ‘P’ sia davanti che dietro il veicolo, secondo le modalità contemplate nel codice della strada. Puoi stampare questo, che é già impostato con le misure corrette.

Le prime cose da imparare riguardano:

  • la regolazione del sedile per assicurarsi di assumere una posizione idonea alla guida in sicurezza;
  • la regolazione degli specchietti laterali e dello specchietto retrovisore, importanti per la sicurezza nella guida;
  • la cintura di sicurezza, che ci si deve sempre ricordare di indossare prima di partire;
  • le spie luminose devono essere controllate prima di partire, per vedere se va tutto bene e per ricordarsi di levare il freno a mano, se innestato;
  • come si devono tenere le mani sul volante;
  • come si mettono le frecce direzionali e quando vanno usate;
  • come si usa il cambio;
  • come si usa la frizione;
  • come si deve fare per avviare la macchina, mettere in prima e partire in sicurezza;
  • come si cambiano le marce per adeguarle alla velocità del motore;
  • come si rallenta e come si accelera;
  • come si svolta, e come si devono mettere le mani sul volante mentre si esegue la svolta;
  • come si frena;
  • come si spegne la macchina e quali precauzioni usare prima di scendere e abbandonare il veicolo.

Per chi è alle prime armi, è utile farsi spiegare prima queste cose a voce, a motore spento; poi si può provare a schiacciare i pedali, e a  innestare le varie marce con il cambio, prima a motore spento, poi a motore acceso (nel caso si provi il cambio a motore acceso, ovviamente, bisogna assicurarsi di tenere sempre il pedale della frizione giù, finché si sta provando).

Dopo che queste cose si saranno ben capite, per lo meno a livello teorico, si può iniziare a mettere in moto la macchina e a fare qualche piccolo percorso a velocità molto bassa.

E’ importante affrontare questi primi passi con calma, cercando di stare rilassati e senza fretta di bruciare le tappe; è normale sentirsi un po’ in difficoltà agli inizi: ricorda che ogni individuo ha i suoi tempi per imparare, quindi non preoccuparti e stai sereno. Guidare non è in sé difficile, però per imparare ci vuole tempo: bisogna prepararsi a ripetere molte, molte volte gli stessi gesti, finché non diventano automatici; insistere molto, essere costanti finché tutto non risulterà naturale e fluido.

A questo proposito, è senz’altro vero che più si guida e meglio è: si acquisisce sicurezza, coordinazione e fluidità nei movimenti, si impara ad avere la macchina sempre sotto controllo. Se si comincia a circolare anche per strada, una volta ottenuto il foglio rosa, allora (sempre opportunamente accompagnati da un bravo ‘istruttore’) si impara anche come ci si deve muovere per le strade, in presenza di altri veicoli, come prevenire eventuali pericoli, come reagire prontamente a situazioni impreviste.

Però bisogna anche tenere presente che spesso, durante le guide ‘per conto proprio’, il rischio è quello di prendere delle cattive abitudini che poi sarà molto difficile togliere quando si andrà a fare le guide con l’istruttore dell’autoscuola.  Le cattive abitudini più frequenti riguardano:

  • la posizione delle mani sul volante (soprattutto quando si svolta);
  • le fermate agli stop;
  • le frecce direzionali, che devono essere sempre messe, anche per piccoli spostamenti nel traffico.

Ulteriori consigli per imparare a guidare:

Esame pratico per la patente B: impara a guidare così come viene richiesto nelle autoscuole.

Share:
Condividi
Questa voce è stata pubblicata in Esame pratico. Contrassegna il permalink.

119 risposte a Come imparare a guidare un’automobile

  1. laura scrive:

    ciao io mi chiamo laura ho fato esame ti teoria e passato subito ma settembre ho esame pratico dal 20 maggio faccio guida istruttore ho solo lui che mi aiuta ma faccio tanti errori ,tante volte vorrei molare grazie di tutto

  2. esamepatente scrive:

    @Laura: Ciao Laura, non preoccuparti, è normalissimo! Purtroppo se non hai la possibilità di esercitarti anche per conto tuo, i tempi si allungheranno un po’, è normale. Prova a chiedere al tuo istruttore se puoi salire in macchina a guardare mentre fa la guida ad un altro allievo; ci sono istruttori che lo fanno, è una cosa utile, perché gli allievi imparano anche guardando gli errori del compagno: è quasi una ‘doppia guida’, e poi si imparano le strade meglio! ;)

  3. fares scrive:

    ciao i mi chiamo fares ho passato esame di guida a 28 luglio sno stato bociato ho fato tuttu bane alla fini della guida ce’ il limitidi velocita’ 50 ho fatto la marcia quarta pero’ l’esamenatore mi ha detto ho fatto la curva sbagliata ,adesso come sono le vacanze no ce’ nessuno per auitarmi fino a settembre come faccio per cortisia garazie

  4. Katia scrive:

    Ciào sono katia e ho quasi 40 anni forse un po’ troppi x prendere la patente ma sembra una stupidaggine ma ho sempre avuto paura di guidare ormai sono anni che mi prometto di imparare e non l’ho mai fatto ma a settembre vorrei imparare premetto non ho mai guidato solo una volta ci ho provato e ho fatto circa 5 metri e un brusca frenata da allora niente
    Non so guidare ma ora ne ho bisogno per essere autonoma e come se mi sentissi invalida e sempre da dipendere o elemosinare un passaggio x me sarebbe una conquista grandissima come donna e madre finalmente autonoma di fare e dire e non essere sempre a soggetto a che deve portarti ma ho terribilmente paura e così difficile guidare grazie

  5. esamepatente scrive:

    @Fares: Ciao Fares, mi dispiace! Sì, adesso è periodo di ferie, le autoscuole sono chiuse…. Chiedi a qualche amico o parente di farti fare esercizio.

  6. esamepatente scrive:

    @Katia: Ciao Katia, tu fai bene a voler imparare, guidare è importante per la propria autonomia! Capisco la tua paura, è normale, ma con la volontà si può fare tutto; non preoccuparti dell’età, non ci sono solo 18enni che si iscrivono all’autoscuola, ma persone di qualsiasi età. Per la teoria non devi preoccuparti eccessivamente, si tratta di studiare e fare i quiz, non ci sono problemi. Per la pratica è più dura, ma per questo è importante scegliere un istruttore bravo: chiedi un po’ in giro ad amici e parenti di consigliarti un istruttore in gamba e paziente, e poi vai da lui a fare le guide; chiedigli sempre consigli sulle cose che non capisci e che ti creano difficoltà, vedrai che lui ti aiuterà.
    Anche i tuoi familiari e amici ti possono essere d’aiuto; esercitati anche con loro alla guida.
    Anche in questo sito potrai leggere tanti utili consigli sulla guida pratica:
    http://esamepatente.altervista.org/esame-pratico/

  7. Mery scrive:

    @ katia
    Ma che dici?
    Eta di 40 ani e la piu bella!
    A 44 io sono andata la seconda volta a studiare altra specialità in instituto.
    Adesso a 62 ani sto imparando a guidare.
    Dal 20. 04 fino 18.06 ho fato teoria, esame l’ho sostenuto subito.
    Pero, pratica e dura! Ma, deve imparare. Coro bene sulla strada, non ho paura. Ho fato 13 ore, con il maximum aiuto del instrutore. Mi sembra che non so niente: motore si spene speso, sbaglio le marci, inversioni solo a U, in retro proprio poco, niente ancora. Ma se non mi sono praticamente esercitata sul retro da dove può farlo?
    Non ho qualche … Sopranaturale , la mia eta e avanzata , la responsabilità è alta a questa eta, non mi butto, non può andare a rischio come i giovane.
    So che lo faro ma mi devo mettere a gare tanti- tanti guide. Acchitare le abitudine, certezza e sicurezza.
    @ esamepatente: Moooltooo grazie per il vostro sito, per il aiuto.

  8. Mery scrive:

    … So che l’ho faro ma mi devo mettere a fare tanti- tanti guide : Accuistare le abitudini , la certezza e sicurezza . …

  9. Maria scrive:

    Ho fatto l’esame e sono promossa al giorno 11 augosto 2014 ho fatto la prima guida..x prima volta a vita mia.. E andata male.. Adesso non vado piu’ .anche se era un sogno x me !! ( scusatemi se non scrivo bene Sono straniera )

  10. esamepatente scrive:

    @Mery: Ciao Mery, brava, vedrai che con l’impegno ce la fai! ;)
    @Maria: Ciao Maria, l’esame di pratica è andato male? Mi dispiace! Ma non rinunciare al tuo sogno! Può capitare di sbagliare, ma si può sempre ricominciare! ;)

  11. Prosper scrive:

    Ciao, ho fatto l’esame di teoria e ho superato,ho fatto le prove di guida a meno 1 9 volta con instrutore del auto scuola e a casa con mio pappa sono sicurodi fare esame
    . Voglio sapere se ce esame a septembre.

  12. Tiziana scrive:

    Ciao. mi chiamo Tiziana e ho 50 anni .
    Troppi per prendere la patente ? A volte mi sembra di sì ! Mi sono ritrovata iscritta a scuola guida come regalo per il mio 50esimo compleanno da parte dei miei figli ,ben tre,e di mio marito .
    Eppure ho superato l’esame di teoria a primo colpo e continuo a fare guide con il mio istruttore . Ho iniziato a giugno e continuo ancora a farne !!!!
    Ho l’esame di guida a metà ottobre e sono terrorizzata dall’idea di essere bocciata alla mia veneranda età ! Non è mai troppo tardi !!!!
    Vi farò sapere .!!!!!!

  13. esamepatente scrive:

    @Prosper: Ciao Prosper, devi chiedere all’autoscuola! ^^

  14. esamepatente scrive:

    @Tiziana: Ciao Tiziana! Troppo vecchia? Figurati! No no, assolutamente! ^^ All’autoscuola si iscrivono persone di tutte le età, non solo 18enni! Certo, è un bell’impegno, ma poi è anche una bella soddisfazione avere la patente. Saper guidare è una cosa importante e senz’altro utile nella vita, per cui fai bene a imparare! Esercitati tanto, e chiedi sempre al tuo istruttore per ogni dubbio. Ti faccio tanti in bocca al lupo! ^^

  15. Bestiaebast scrive:

    Ciao Ragazzi ho 22 anni e ho preso la patente ad aprile scorso e tutt’oggi ancora non guido da sola.. ho davvero tanta paura della macchina e in casa con me non ci sono persone capaci o disposte a farmi fare qualche guida. Che suggerimenti mi date? Sta diventando un grosso peso sulle mie spalle questa cosa perchè vorrei essere indipendente, soprattutto perchè non abito in centro città e per fare qualsiasi cosa ho bisogno di spostarmi in macchina. Mi sono stancata di essere passiva ma ho davvero paura di fare qualche guaio. Help!

  16. esamepatente scrive:

    @Bestiaebast: Ciao Bestiaebast, ti capisco, è una cosa che succede a tante persone. La cosa migliore che puoi fare è questa: tornare dal tuo istruttore e chiedergli qualche guida di ‘rinforzo’ per acquisire sicurezza. Magari puoi anche chiedergli di portarti a guidare con la tua macchina, invece che con quella dell’autoscuola. In alternativa, chiedi ad amici di aiutarti. In ogni caso, tu non ti fermare del tutto, perché sennò perdi anche quel poco di sicurezza che hai. Prendi la macchina in mano ogni giorno, e fai magari anche solo un piccolo giro per le strade che conosci e in cui ti senti sicura. Anche questo serve, serve molto! Se hai paura di certe strade, evitale, magari fai un giro più lungo. Se hai paura di non riuscire a parcheggiare, magari fermati in punti in cui sei sicura di trovare dei parcheggi facili, anche se ciò significa fare qualche passo a piedi per raggiungere la destinazione. Non preoccuparti, anche tanti altri fanno così.

  17. Berty scrive:

    Ciao, sono Berty e anche io sono alle prese con il famoso esame pratico.
    Ho troppa difficoltà con le partenze, soprattutto in salita ma anche in normali condizioni. E’ vero quello che mi hanno detto? E cioè che le macchine a benzina tendono con più facilità a spegnersi? in effetti quando guido la macchina a metano la faccio spegnere meno volte di quando guido quella a benzina.. ormai sono settimane che sto guidando ma provo ancora molta difficoltà e soprattutto ancora non riesco a stare bene in strada quando non sono con l’istruttore, il che mi sta demoralizzando parecchio!

  18. tiziana scrive:

    Ciao a tutti !!!
    Patentata ieri !! Che soddisfazione a 50 anni !!!
    Ma devo acquisire ancora un po’ di sicurezza !

  19. laura scrive:

    ciao grazie per consiglio ,il 24/9/2014 sono stata promossa pratica grazie di tutto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>