Crea sito

Segnali di obbligo

I segnali di obbligo sono in genere rotondi e di colore blu.

Preavviso di direzione obbligatoria: non obbliga a svoltare subito perché è, appunto, un segnale di preavviso; può essere anche integrato con un pannello che indica la distanza dal punto in cui vige l’obbligo.

Obbligo di andare diritto: da non confondere con il segnale di indicazione di senso unico.

Attenzione ai termini direzione/svolta/passaggio: non sono equivalenti. “Direzione” e “svolta” si riferiscono ai segnali di direzione obbligatoria, mentre “passaggio” si riferisce al segnale di passaggio obbligatorio.

Rotatoria: il segnale non è posto su una colonnina al centro dell’incrocio.

Attenzione a non confondere i segnali che obbligano a fare qualcosa da quelli che consigliano solamente: i primi sono sempre dentro il cerchio blu, gli altri no. Ad esempio: ci sono i segnali che obbligano, e d’altra parte quelli che consigliano solamente, di svoltare in una determinata direzione; ci sono anche segnali che obbligano a mettere le catene, altri che consigliano solamente l’uso delle catene.

Limite minimo di velocità: quando i quiz dicono che questo segnale ‘consente’ di marciare alla velocità di 60 km/h, oppure di marciare a 80 km/h fuori dei centri abitati, le risposte sono vere. Infatti ‘consente’ è da intendere come ‘non impedisce’. Attenzione però: non consente di marciare a qualsiasi velocità sopra i 30 km/h: infatti bisogna rispettare i limiti vigenti per quella strada.

Catene da neve obbligatorie: non obbliga a mettere le catene sia sulle ruote anteriori che su quelle posteriori; obbliga a metterle sulle ruote motrici (anteriori o posteriori, dipende dal veicolo).

Pista ciclabile: il segnale può indicare l’inizio o anche il proseguimento di una pista riservata alle bici.

Percorso promiscuo pedonale e ciclabile/percorso pedonale affiancato da pista ciclabile: attenzione a non confonderli, i quiz mescolano queste espressioni.

Percorso/attraversamento: attenzione a non confondere i due termini; un conto è un percorso ciclabile o pedonale; un conto è l’attraversamento ciclabile o pedonale.

Percorso riservato ai quadrupedi da soma e da sella: non consente il transito ai veicoli a trazione animale.

Dogana: quando indica una frontiera con un paese della CEE non occorre arrestarsi; se invece il paese non è della CEE, è obbligatorio fermarsi.

Alt-Polizia: indica un posto di blocco della polizia a cui è obbligatorio fermarsi. Situato a distanza dal posto di blocco, è ripetuto all’altezza del punto di arresto.

Alt-Stazione: indica accessi autostradali controllati a cui è obbligatorio fermarsi per pagare il pedaggio.

= risposta falsa = risposta vera

Il segnale

  • indica che è consentito soltanto svoltare a destra (falso perché la svolta a destra non è l’unica direzione consentita).

Il segnale

  • non consente il transito ai veicoli a trazione animale (vero, perché indica un percorso riservato ai quadrupedi da soma e da sella).

4 Risposte a “Segnali di obbligo”

  1. @davide: mi dispiace, Davide. Non so se ti può consolare, ma non sei né il primo né ultimo a cui capita; tempo fa c’era pure un gruppo Facebook di quelli che hanno fatto 5 errori alla teoria. Coraggio! Ormai il più l’hai fatto! 😉

  2. molto interessante ho fatto pochi giorni l’esame di teoria bocciato per una domanda non mi sembra giusto si poteva dare giusta cè gente che ogni giorno ammazzano persone perchè non conoscono segnali quando si dice la legge sta dalla parte dei cretini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.