Crea sito

Pannelli integrativi

I pannelli integrativi sono di forma rettangolare e vengono posti sotto ai segnali stradali per integrarli con ulteriori informazioni.

Il pannello integrativo di distanza non indica un tratto di strada con curve pericolose in successione. Questo pannello integrativo può trovarsi abbinato a questi segnali:

  • piazzola di sosta;
  • preavviso di obbligo di svoltare a sinistra (o a destra);
  • variazione di corsie disponibili;
  • corsia chiusa;
  • presegnale di cantiere mobile.

Il pannello di estesa esprime l’estensione in metri o in chilometri del tratto di strada pericoloso. E’ bene ricordare anche che deve essere posto sotto il segnale di pericolo di incendio. Può essere posto sotto al segnale di:

  • strada deformata;
  • doppia curva;
  • velocità consigliata;
  • ponte.

Attenzione al pannello che indica validità nei giorni festivi: i quiz riportano le espressioni ‘giorni festivi’ e ‘solo la domenica’; ricorda che non sono equivalenti!

Il pannello di limitazione limita la validità del segnale ad una certa categoria di veicoli rappresentata. Tale pannello non si trova mai sotto i segnali di pericolo né di località; si trova generalmente sotto quelli di divieto.

Il pannello continua può trovarsi anche sotto il segnale di doppio senso di circolazione (per un totale di quattro frecce).

Il pannello di attraversamento di binari non indica una serie di passaggi a livello; indica la presenza di binari di raccordo o manovra in prossimità di stabilimenti industriali. Attenzione, come sempre, a non confondere ‘attraversamento ferroviario‘ con ‘attraversamento tranviario‘: i quiz giocano sull’equivoco.

Con il pannello macchine sgombraneve in azione bisogna ricordarsi di tenersi ad una distanza di sicurezza di almeno 20 metri dalla macchina sgombraneve.

Il pannello di zona soggetta ad allagamento non va confuso con il segnale che indica fiumi, laghi o mari: quello è un segnale di indicazione turistica e ha fondo marrone.

Il pannello di incidente consiglia, se possibile, di scegliere un percorso alternativo.

Anche il segnale di coda consiglia, se possibile,  la scelta di un percorso alternativo; in autostrada può consigliare l’uscita per evitare rallentamenti.

Il pannello mezzi di lavoro in azione si riferisce a pale meccaniche ed escavatori, ma può indicare anche il pericolo rappresentato dall’uscita di autocarri in prossimità di cantieri.

Attenzione a non confondere il pannello di corsia con il pannello fine: c’è sempre una freccia rivolta verso il basso, ma nel segnale di corsia è un po’ più grossa.

Il pannello che indica l’andamento della strada principale è posto, per l’appunto, sulla strada principale; può trovarsi anche su un’isola spartitraffico; non indica l’approssimarsi di una strada con diritto di precedenza, perché già ci sei.

Ricorda che il segnale di fine centro abitato non è mai accompagnato da un pannello integrativo con la scritta FINE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.