Crea sito

Posizione sulla carreggiata e cambio di direzione

Strada a tre carreggiate: di norma quella centrale è a doppio senso, mentre quelle laterali sono a senso unico. Si possono impegnare la carreggiata a destra o quella centrale.

Strada a tre corsie e due sensi di marcia: si deve impegnare la corsia centrale solo per il sorpasso.

Porte e fornici: va impegnato normalmente il passaggio più a destra; solo quando il traffico è intenso si possono impegnare anche gli altri passaggi disponibili per il nostro senso di marcia.

Sedi tranviarie: se a raso possono essere percorse dai veicoli senza ostacolare la marcia del tram; se sono ‘proprie’, invece, i veicoli non possono passarci sopra.

Salvagente: di norma si può passare a destra o a sinistra di esso, purché si rimanga nella propria semicarreggiata.

Svolta a sinistra: va fatta tenendosi vicino all’asse di una carreggiata a doppio senso; invece se la strada è a senso unico, bisogna spostarsi vicino al margine sinistro della strada. Bisogna dare la precedenza ai veicoli provenienti da destra (non da sinistra, come c’è scritto in un’opzione dei quiz), e poi svoltare lasciando il centro dell’incrocio alla propria destra.

Cambiare corsia: prima di cambiare corsia bisogna accertarsi che sia libera davanti e dietro per un tratto sufficiente, che le strisce siano discontinue, e che i veicoli che precedono non abbiano iniziato la stessa manovra; occorre segnalare la manovra con gli indicatori di direzione con sufficiente anticipo.

Marcia per file parallele: è ammessa avvicinandosi ad un incrocio regolato; al segnale di via libera anche nell’area di manovra dell’incrocio. E’ ammessa inoltre in condizioni di traffico intenso su strade ad almeno due corsie per senso di marcia, e anche qualora gli agenti del traffico la autorizzino. Non è vero che è ammessa qualora le condizioni di visibilità lo consentano: la visibilità, anche se buona, non consente la marcia per file parallele.

E’ obbligatorio dare la precedenza a destra e a sinistra:

  • quando ci si immette nel flusso della circolazione;
  • in presenza, ovviamente, del segnale di STOP (e non quando c’è il segnale INTERSEZIONE CON DIRITTO DI PRECEDENZA; o INTERSEZIONE CON PRECEDENZA A DESTRA).
  • negli sbocchi su strada da luoghi non soggetti a pubblico passaggio;
  • quando si effettua la retromarcia o l’inversione del senso di marcia;
  • ai veicoli circolanti su rotaie.

Giungendo in prossimità di un incrocio è vietato fare inversione di marcia, cambiare direzione improvvisamente, sostare o fermarsi su strade extraurbane. Il sorpasso non è vietato, si può sorpassare per affiancarsi agli altri veicoli in attesa nel caso di un incrocio regolato; bisogna però fare attenzione a non invadere la corsia di marcia opposta, anche nel caso di veicoli a due ruote.

= risposta falsa  = risposta vera

Giungendo in prossimità di un incrocio si deve

  • procedere in ogni caso molto lentamente (è falso perché ci sono casi in cui è necessario sgomberare l’incrocio in fretta; ad esempio, quando il semaforo è giallo e non facciamo in tempo a fermarci).

In prossimità o in corrispondenza degli incroci è vietato

  • sorpassare una bicicletta se per farlo si invade la corsia opposta di marcia (è vero, agli incroci non si può invadere la corsia opposta, neanche se si affiancano veicoli a due ruote).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.