Crea sito

Comportamento agli STOP

Lo STOP può essere un punto pericoloso della strada, specialmente se si tratta di una strada trafficata e il guidatore è un principiante; quindi è sempre meglio rallentare ed essere prudenti. Quando c’è il segnale di preavviso di STOP, inizia a fare la scalata progressiva in corrispondenza del segnale: ad esempio, se sei in quarta,  quando arrivi di fianco al segnale di preavviso, scala in terza. In questo modo hai il tempo di arrivare con calma allo stop. Ritardare la scalata non è consigliabile, perché poi ci potrebbero essere altre situazioni (pedoni che attraversano, ecc.) che richiedono la tua attenzione e che ti potrebbero portare a fare manovre brusche o concitate. Scalare al preavviso di segnale, rallentare per tempo, scongiura il pericolo di fare errori gravi o dimenticarsi di scalare perché presi da altre cose. Ovviamente, se si è già in terza (o marce più basse), si può generalmente arrivare allo stop senza necessità di scalare.

Attraversamenti pedonali e/o ciclabili vicino allo STOP

Quando si arriva allo STOP, il punto di riferimento è la segnaletica orizzontale: il punto di arresto del veicolo è delimitato dalla linea orizzontale di STOP: il muso della macchina non deve valicare quella linea, né trovarsi troppo lontano da essa; deve essere proprio adiacente ad essa. La segnaletica orizzontale può presentare degli attraversamenti pedonali o ciclabili in corrispondenza dell’incrocio, per cui ci possono essere queste due situazioni:

  • La linea orizzontale di STOP si trova prima dell’attraversamento: in questo caso ci si ferma col muso della macchina vicino alla linea di STOP; prima di ripartire, si deve dare precedenza all’attraversamento.
  • La linea orizzontale di STOP si trova dopo l’attraversamento (in questo caso di parla di attraversamenti pedonali arretrati): ci si avvicina piano alla linea di STOP, avendo il tempo di dare eventualmente precedenza ai pedoni o bici che stanno sull’attraversamento, fermandosi. Se non c’è nessuno sull’attraversamento, si va avanti e ci si ferma in corrispondenza della linea di STOP. Se c’è qualcuno, *ci si ferma*, si fanno passare le bici o pedoni, poi si riparte e *ci si ferma di nuovo alla linea di STOP*: non fermarsi sarebbe un errore gravissimo e comporterebbe la bocciatura all’esame di guida, perché equivale a non essersi fermati allo STOP. Sostare per qualche istante sopra l’attraversamento, in questo caso, non è errore, basta aver controllato che fosse libero prima di impegnarlo; se mentre si è fermi arrivano pedoni o bici, non ti curar di loro, aggireranno l’ostacolo della macchina ferma.

Quando arrivi allo STOP, ti fermi, e poi metti in prima; non mettere la prima marcia in corsa, prima di esserti fermato.

Allo STOP, guarda prima a sinistra, poi a destra, per controllare di avere via libera; è importante guardare da entrambi i lati, sempre, a maggior ragione se la strada in cui ci si vuole immettere è stretta.

Girare a destra allo STOP

Quando allo STOP devi girare a destra per immetterti nella strada principale:

  • Avvicinandoti allo STOP, metti la freccia a destra;
  • E’ vantaggioso, se l’incrocio ha gli angoli arrotondati, arrivare con il muso della macchina già leggermente girato a destra.
  • Gira con il passamano, sempre, perché bisogna eseguire la manovra di svolta in maniera rapida.

Girare a sinistra allo STOP

Quando allo STOP devi girare a sinistra per immetterti nella strada principale:

  • Avvicinandoti allo STOP, metti la freccia a sinistra;
  • Quando la strada in cui ti trovi è a doppio senso, devi metterti vicino alla linea di mezzavia della strada; se la strada è invece a senso unico, ti devi spostare verso il margine di sinistra.
  • Quando arrivi allo STOP, non girare il muso verso sinistra, devi arrivare dritto: devi cioè avere la macchina perpendicolare alla strada principale. Nell’attraversare la strada la macchina deve mantenersi dritta fino a metà carreggiata, e poi giri; non devi assolutamente ‘tagliare’ mentre ti immetti nella principale, è errore.  Tagliando impiegheresti più tempo a liberare l’incrocio, anche se ti può sembrare vero il contrario.

Precauzioni

Strada molto stretta e marciapiedi a spigolo

Quando la strada secondaria (quella dello STOP) è molto stretta, e ha marciapiedi a spigolo: se devi fare una svolta a destra, devi tenerti un po’ scostato dal margine; eventualmente, se la strada è molto stretta, stai più vicino alla linea di mezzavia che al margine destro della strada; in questo modo eviti di prendere il marciapiede con le ruote. Sempre per evitare questo problema, cerca di non girare la macchina a destra, arriva cioè con la macchina dritta, perpendicolare alla strada in cui ti vuoi immettere; gira quindi il volante piano all’inizio e velocemente alla fine.

Ostacoli che limitano la visibilità

Quando ci sono ostacoli (macchine parcheggiate, muretti, persone, ecc.) che ti impediscono di vedere bene se la strada in cui ti vuoi immettere è libera: la parola d’ordine è “continua a guardare“; cioè, devi avanzare piano, molto piano, finché non riesci a vedere, ma poi devi continuare a guardare se arriva qualcuno. Non smettere di guardare, girati con la testa, anche mentre stai svoltando: continua a guardare. Sarebbe davvero imprudente, in condizioni di visibilità ostacolata, passare senza essersi accertati fino alla fine che non stia arrivando qualcuno. Se non si fa così, la conseguenza è il classico “botto”: “Eh, ma non l’avevo visto…” Continua a guardare!

Vedi tutti i consigli per imparare a guidare:

Esame pratico per la patente B: impara a guidare così come viene richiesto nelle autoscuole.

31 Risposte a “Comportamento agli STOP”

  1. @Anna: Ciao Anna, non preoccuparti, non ti possono bocciare per questo; tu puoi segnalare la direzione con la freccia anche quando non sei obbligata a farlo. L’unico ‘problema’ che potrebbe insorgere è quello di far pensare alle macchine che ti sono dietro che tu stai per svoltare o accostare, quando invece non è così…. Quindi ok, se ti capita di fare una segnalazione in più, non è errore, però cerca di evitare fraintendimenti; a volte potrebbero esserci conseguenze imprevedibili.

  2. Ho una domanda. Quando non mettere la freccia? Ho l abitudine di mettere la freccia anche quando la corsia dove mi trovo svolta destra/sinistra. Mio marito dice che facendo così faccio capire che non ho capito niente e mi possono bocciare in esame.

  3. @Carla: Ciao Carla, secondo me fai sicuramente meglio a cercare quanto prima un’altra scuola guida e un altro istruttore. Questa persona è davvero poco professionale a comportarsi così.

  4. Buon giorno !
    Mi trovo in una scuola guida non è di mio favore … l’ istruttore è volgare e mi fa sempre domande dei miei genitori invece di consigliarmi come devo guidare…
    Io adesso ho già fatto la teoria e devo fare la pratica … ora gioco con il pensiero di cambiare o prendere lezioni da un altro istruttore …
    Mi può dare un coniglio ?
    Mille grazie in anticipo

  5. Buon giorno !
    Avrei una domanda … quando esco da una strada secondaria e mi immetto a destra in una strada primaria che non conosco, come posso sapere che la corsia più a destra non sia riservata per gli autobus ?

  6. @Alex: Ciao Alex, in effetti secondo me un po’ di colpa ce l’ha anche quella macchina…. Perché ha invaso la tua corsia. Mi dispiace! :/

  7. Salve, avevo una curiosità:

    Venerdì 17 ho subito un incidente ad un incrocio privo di segnaletica ma con diritto di precedenza; allora era un incrocio a forma di croce e le 2 strade secondarie non sono allineate a quella principale;
    La strada principale proseguiva con una curva a destra ma in prossimità dell incrocio avevo scarsa visibilità dato che erano presenti alberi e erba alta allora dato che dovevo proseguire sulla strada secondaria davanti a me, mi sono fermato applicando la regola del incrocio con scarsa visibilità (era praticamente nulla);
    Ho messo fuori il muso della macchina per poter osservare chi veniva da destra e appena ho potuto vedere con la punta del occhio se sopraggiungeva qualcuno, sono stato centrato da un auto che veniva da destra e che doveva procedere sulla strada secondaria alla mi sinistra e che non essendo allineate, ha invaso la mia corsia centrando in pieno l angolo della mia auto e buttandomi contro ad una siepe; mi hanno dato il 100% e ora stiamo procedendo con il ricorso; come è possibile un lavoro del genere?

  8. @Betta: Ciao Betta, può succedere che tenendo la macchina in seconda, ad un certo punto possa morire; per evitarlo, occorre schiacciare la frizione quando il motore va giù di giri.
    Se sei ad un incrocio in cui devi dare precedenza, ma non è uno stop, e non riesci a vedere bene, allora devi comunque fermarti. Spesso in città ci sono questi incroci; anche se non è obbligatorio fermarsi, se non sei sicura, tu fermati come se fosse uno stop. Non puoi fare altro! ^^ In alcuni incroci, quando la visibilità è scarsa, a volte mettono uno specchio di fronte a te all’altro lato della strada: questo ti può aiutare a vedere se arrivano macchine (però questo specchio si trova quando tu hai lo STOP; non ho mai visto questi specchi quando tu devi solo dare precedenza senza obbligo di fermarti).

  9. @Paolo: Ciao Paolo, speriamo di no, che non ti succedano incidenti! ^^ Comunque, come hai visto, la gente per strada a volte ha dei comportamenti scorretti (a volte anche molto scorretti). Se all’esame ti capitano queste situazioni, prima di tutto controlla la tua emotività; non avere reazioni di rabbia verso chi si è comportato male con te; non commentare nemmeno, tu vai avanti per la tua strada e pensa solo a guidare bene TU.

  10. @Marco: Ciao Marco, certo, il tuo istruttore ha ragione, devi andare avanti un pochino per poter vedere meglio. Può capitare che la macchina si spenga, specialmente se lo stop è un po’ in salita; per evitare questo, bisogna acquisire la giusta sensibilità con la frizione; leggi molto attentamente questi due articoli in cui spiego bene tutto, vedrai che ti saranno molto utili:
    https://esamepatente.altervista.org/il-controllo-della-frizione-come-imparare-a-sentire-il-punto-di-stacco/
    https://esamepatente.altervista.org/come-coordinare-frizione-freno-e-acceleratore-nella-partenza/

  11. Quando rallento molto e sono in seconda mi si spegne la macchina: come posso non farla spegnere? Ciò succede soprattutto ad incroci in cui devo dare la precedenza e non fermarmi per forza! Altro problema è che non riesco mai a capire se sta per passare una macchina o no dato che spesso l’incrocio ha una visibilità limitata, come comportarsi? Conviene fermarsi e andare piano? Da cosa altro posso capire se una macchina sta arrivando se c’è pochissima visibilità? Ho esame settimana prox, grazie esamepatente

  12. Nei dare precedenza dato che non è obbligatorio fermarsi va bene rallentare molto, andare piano e tenere premuta la frizione così se si vede una macchina arrivare ci si ferma subito ?? Credi sia giusto tenere premuta la frizione in marcia a velocità bassissime per poter controllare meglio la macchina, potendo frenare subito se si vede un pericolo all’improvviso??? Un’altra cosa: nelle strade piccole di città a due corsie e doppio senso con molti attraversamenti pedonali è giusto andare in seconda a 30 km/h??? Non mi fido di andare in terza perché ho paura di vedere un pedone all’ultimo e di non fare in tempo a scalare le marce e fermarmi bene, sbaglio?? Grazie per le risposte, sono agitataaaa!!!!!

  13. Ciao, so guidare abbastanza bene e rispetto tutte le norme del codice ma purtroppo gli altri utenti della strada non fanno lo stesso! Se infatti gli altri hanno uno stop o un dare precedenza mi capita che questi sfreccino davanti come nulla fosse e per poco non si fa un incidente! Me ne sono capitate tante di situazione del genere (non gravi comunque, solo bei spaventi) e ho paura che mi possa capitare anche all’esame con conseguenze più gravi (che ripeto, non di mia responsabilità ma solo per colpa degli altri). Perciò come comportarsi? Non verrei fare un incidente proprio il giorno dell’esame, pur non essendo colpa mia…..

  14. Ciao esamepatente volevo porti questa domanda! Il mio problema (che si presenta quando ci sta uno Stop) è quello di non riuscire a capire quando le macchine non arrivano più. L’istruttore dice di andare un pochettino avanti rispetto alla linea d’arresto e di guardare ma facendo ciò ho paura che mi si spenga la macchina e che chi sta dietro si spazientisce, cose che sono capitate già un po’ di volte e mi hanno fatto parecchio innervosire! Quindi, come cercare di poter andare avanti molto lentamente e di molto poco con la frizione senza che la macchina si spegni? Ciò è anche un problema per i parcheggi! Si tratta di confidenza con la frizione, di sensibilità o c’è qualche consiglio e trucco utile per poter usarla al meglio???

  15. @Ramona: Ciao Ramona, fermarsi anche in terza non è sbagliato. Però se il tuo istruttore ti ha detto così, tu ascoltalo. Cmq se sei su marce ‘alte’, quando ci sono stop, attraversamenti, semafori, ecc, devi sempre fare la scalata per arrivare alle marce basse, e poi fermarti. La frenata senza scalata è permessa solo quando ci sono pericoli improvvisi, o urgenze tali per cui proprio non si poteva fare la scalata.

  16. Scusate ma perché a me il istruttore mia detto che mi devo fermare sempre con la seconda marcia. ? Agli incroci agli atraversamenti pedonali quando ciò coalcosa davanti che mi devo fermare devo mettere sempre la seconda? ..

  17. @ale: Ciao ale, non credo che ti boccino per così poco…. cmq tu cerca di inchiodare il meno possibile! 😉

  18. @iFederix: Ciao e grazie per i complimenti! 😉 A proposito della tua domanda: non è obbligatorio usare sempre anche il freno, e non è né obbligatorio né vietato premere il pedale del freno mentre si preme anche la frizione per cambiare. Dipende dalla situazione in cui uno si trova.
    Il principio alla base di tutto è questo: bisogna abbassare la marcia quando la macchina è troppo su di giri. Il primo pensiero che tu devi fare non è “devo scalare, quindi devo rallentare”, ma “devo rallentare (eventualmente usando il freno), e quindi devo scalare, quando sento che la macchina ne ha bisogno”.
    Se tu vedi che ti stai avvicinando allo STOP, normalmente hai tutto il tempo di rallentare e scalare; se hai bisogno di frenare, puoi PRIMA premere il freno per rallentare, e POI schiacciare la frizione per cambiare; c’è tutto il tempo di fare le cose senza fretta.
    Se invece succede una cosa improvvisa per cui tu devi rallentare di colpo, ad esempio passando dalla quarta alla seconda marcia, puoi anche premere freno e frizione e scalare tutto nello stesso momento, per fare più in fretta: però il pedale che va schiacciato per primo è sempre quello del FRENO.
    Facendo molta pratica, un po’ alla volta tutto questo diventa automatico e non hai bisogno di pensarci.

  19. Inanzitutto complimenti per il sito! 🙂
    Domanda: Quando io sto decelerando in vista di uno stop o comunque di un incrocio e faccio il lavoro di scalare le marce in basso, mentre lo faccio devo frenare o cambio in folle senza frenare e poi lascio agire di colpo il freno motore (sollevando più o meno lentamente la frizione)? Cioè, lavorano insieme i freni (pedale e motore) o solo uno dei due? E se lavorano insieme, mentre cambio le marce, contemporaneamente freno? Grazie in anticipo!

  20. @Matteo: arrivare in seconda allo STOP non è di certo sbagliato. In generale, o si arriva in seconda, oppure massimo in terza; poi dipende anche dal tipo di macchina che uno ha.

  21. Vero anche nella mi autoscuola è cosi. Si deve sempre cercare di fermarsi in seconda, a meno che non devi fare una frenata d’emergenza (per esempio un pedone ti si butta davanti). Comunque quindi se si è in quarta, si scala in terza, poi in seconda e ci si ferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.