Esame pratico per la patente B

Ora che ti sei buttato alle spalle l’esame di teoria, è ora di pensare a esercitarti un po’ per l’esame pratico della patente B. Ecco, a questo proposito, devo darti una brutta notizia: non basterà esercitarsi “un po’“… dovrai esercitarti tantissimo! Solo così, facendo tanta e tanta pratica, imparerai a guidare bene! 

E’ inutile illudersi, imparare a guidare non è una cosa facile: l’esame pratico della patente potrebbe essere per te molto più duro di quello teorico; occorre fare tanto esercizio; fai in modo di guidare tanto, sia con il tuo istruttore di scuola guida, sia con i tuoi familiari. Più ti eserciti, e meglio sarà per te, non solo perché sarai più sicuro il giorno dell’esame, ma anche (e soprattutto) perché prenderai quelle abitudini che caratterizzano un bravo guidatore, responsabile e attento.

Leggi questi articoli, contengono molti utili consigli su come imparare a guidare la macchina e su come comportarsi nel traffico cittadino; vedrai che alla fine supererai anche l’esame pratico e potrai finalmente avere la tua meritata patente!

202 thoughts on “Esame pratico per la patente B

  1. Anna

    Grazie, Irina, anch’io sono straniera! Sicuramente parliamo la stessa lingua: io sono moldava. Sto ancora aspettando la chiamata della suola guida: non avevano le date dei prossimi esami. Sicuramente il 12 o il 13 giugno. Per adesso mi esercito con le macchine dei miei colleghi gentili, solo che sono tutte diverse. Uffffff, spero tanto di passarci la seconda volta, altrimenti non so come fare a iniziare da capo. Ci vuole troppo tempo… Sei molto coraggiosa a guidare a 48 anni, brava, pensavo di essere l’unica ad iniziare così tardi. In bocca al lupo per il tuo esame!!!! Fammi sapere come sei andata.
    PS Giusy, tu come stai? Sei riuscita a riprenderti? Ti mando un abbraccio fortissimo.

  2. Stella

    Ciao^^ Io finalmente dopo un anno e mezzo ieri sono riuscita a prendere l’agognata patente….perchè così dopo tanto tempo? Mi sono iscritta la prima volta a scuola guida a febbraio 2014 e a giugno ho fatto l’esame di teoria,il primo esame di guida a ottobre e mi ha bocciata subito perchè non sono riuscita a fare il parcheggio a S,la delusione è stata tantissima ho pianto per un giorno,l’istuttore se nè’ quasi fregato.Ho fatto un altro mese e mezzo di guide con un altro istuttore molto pià bravo e comprensivo e anche guide con i parenti mi sentivo abbastanza sicura.a dicembre ho fatto l’esame pultroppo con l’istruttore dell’esame precedente,era iniziato bene poi lui e l’esaminatore si sono messi a parlare di altro con toni alti ignorandomi quasi del tutto e io ho perso la concetrazione…vi pare possibile? dopo avermi bocciata io ero ancora più disperata quasi nel panico,ho chiesto di farmi provare di nuovo ma nulla, sono tornati a parlare di cavolate come se nulla fosse successo….
    Arrivando a fine gennaio 2015 mi sono iscritta di nuovo per la teoria alla motorizzazione privatamente,il 12 marzo ho fatto di nuovo la toeria con 0 errori (piccola soddisfazione), a fine marzo mi sono iscritta in un’altra autoscuola,fortuna che mi hanno tenute buone le sei ore obbligatorie precendenti,ho fatto quasi due mesi con un altro istruttore ancora e un’altra macchina,poi ieri l’esame!
    Questa volta meglio di così non poteva andare! Ho fatto il parcheggio a S e poi 10 minuti di strada,ero l’ultima del gruppo e l’esaminatore non nè poteva più!

  3. esamepatente Autore dell'articolo

    @Stella: Ciao Stella! ^^ Dai che alla fine di tutto questo ‘travaglio’, ce l’hai fatta! Questo è l’importante! Sei stata brava, non hai mollato, e alla fine tutti i tuoi sacrifici sono stati ricompensati. Complimenti, ora goditi la tua patente! ;D

  4. Anna

    Esamepatente, help! Sono di nuovo io. Domani ho la seconda prova dell’esame di guida e l’istruttore ieri sera mi ha comunicato che ci sarà di nuovo l’esaminatrice dell’altra volta! Quella famosa che mi aveva fato togliere gli occhiali! Sono in panico totale! Vi faccio sapere com’è andata, anche se le mie aspettative a questo punto sono pari a zero meno. Che sfortuna, uffaaaaaaaaaaaaaaa…. E domani saremo in 2, poveri noi…

  5. Anna

    Buongiorno esamepatente, buongiorno a tutti. volevo darvi una buona notizia: sabato 20 giugno ho preso la patente! Dopo 6 mesi di agonia e una bocciatura, dopo ore e ore di guida con il buio, con la nebbia e sotto la pioggia, finalmente è uscito il sole. Sabato ho guidato in centro città, ho fatto un parcheggio e un’inversione e mi ha fatto 3 domande: cosa si guida con la patente B, posso guidare motocicli e qual’è il tasso alcolico per i neopatentati. Era sempre l’esaminatrice dell’altra volta e mi ha detto che sono migliorata molto e che devo essere più decisa e che ce l’avevo fatta. Che sollievo!
    Grazie mille per il vostro sito, mi avete aiutata moltissimo e buona fortuna a tutti: non mollate mai! Adesso le strade del mondo sono mie; bello avere finalmente una meta e non andare “a destra, a sinistra, etc.” seguendo le istruzioni dell’istruttore…

  6. esamepatente Autore dell'articolo

    @Anna: Ciao Anna, che bello, che bella notizia che ci dai! ^^ Bravissima! Sono molto felice per te! Ce l’hai fatta nonostante l’esaminatrice ‘rompiscatole’! 😉 E’ proprio vero, ora puoi andare dove tu vuoi, senza nessuno che ti dia gli ‘ordini’! :)))

  7. Giusy

    Auguri Anna e complimenti sono felice per te finalmente ci 6 riuscita, io invece devo ricominciare tutto d’accapo e ho tanta paura e angoscia. Tu sei stata più determinata di me e ti auguro di essere dempre così FORTE E DETERMINATA

  8. Anna

    Grazie, Giusy, non ti abbattere, vedrai che ce la farai anche tu. Passare la teoria sarà più facile per te, ormai hai studiato e hai tutto in testa, quindi puoi già contare -1. Poi, magari cambi la scuola guida, fai guide con un’altro istruttore. Io mi ero preparata al peggio: pensavo di fallire e di cambiare scuola guida. Invece sono andata bene, adesso sto cercando una macchina. Un abbraccio fortissimo e fammi sapere come ti vanno le cose. Ciao.

  9. Giusy

    Grazie Anna dell’incoraggiamento, hai ragione ma a volte mi sento scoraggiata, nn mi aiuta e nn mi incoraggia nessuno, l’altro giorno mio padre mi ha scoraggiata ancora di più dicendomi che io nn sono capace di prendermi la patente perché nn ho i riflessi pronti e con queste parole mi ha buttato ancora giù. Ma per mia fortuna la mia psichiatra mi sta incoraggiando e mi sta sbloccando psicologicamente, l’intenzione ce di prenderla ma l’insicurezza mi blocca…. Spero di superare questa paura

  10. esamepatente Autore dell'articolo

    @Giusy: Ciao Giusy, forza, ti incoraggiamo anche noi! Io penso che tu sia una persona forte e determinata, perché sei qui a lottare per raggiungere il tuo scopo. Non avere fretta, prenditi i tuoi tempi per prepararti anche mentalmente ad affrontare queste prove: tutto accadrà nel momento in cui deve accadere. Affidati pure alla tua psichiatra, sicuramente ti aiuterà molto. Chi ti scoraggia e ti butta giù, semplicemente non ascoltarlo! 😉

  11. Anna

    Ciao Giusy, forza e coraggio, anche a me avevano detto che non avrei mai parlato l’inglese e invece mi sono laureata proprio in lingue. Poi chi hai i riflessi pronti all’inizio? Io penso di imparare a guidare adesso, nel mezzo del traffico e sola al volante. Pensa che sono andata da sola all’aeroporto di Bologna, mi sono fatta l’autostrada da sola, con il buio e con una fila da paura: praticamente fermi. E’ stata un’esperienza e sono contenta di non aver sbagliato e di essere riuscita ad arrivarci a casa sana e salva. Ho portato le mie figlie che si sono fatte un viaggio con papà. Non dico di sentirmi sicura, però me la cavo e con il tempo imparerò ad essere brava.
    Non mollare, anche se ti dicono di non essere capace, tu insisti, e vedrai che i risultati verranno fuori. Pure l’orso ha imparato ad andare in bicicletta, vuoi che dopo tutto questo tempo non impari anche te? Un mega abbraccio. Kiss

  12. Anonimo20

    Buonasera a tutti quanti. Sono, da non molto tempo, riuscito a superare l’esame pratico dopo essere stato bocciato una volta. Dal momento che tutto il percorso d’apprendimento, l’ho vissuto con molta ansia e nervosismo, non riesco a smettere di pensare a tutte quelle persone che stanno passando questa situazione assurda, motivo per il quale, spero non vi dispiaccia, ho deciso di condividere la mia esperienza ed eventualmente, rispondere alle vostre domande e perplessità, basandomi esclusivamente su quello che è stato il mio “percorso” formativo.
    Preferisco rimanere anonimo , ma posso dirvi che da qualche anno ho superato i 18 e prima di iscrivermi a scuola guida, non sapevo nemmeno come si accendesse una macchina. A 14 anni presi il patentino, ma erano i bei tempi in cui la teoria veniva fatta su cartaceo ed una volta superata, potevi già circolare liberamente. Inoltre io provengo dagli immensi sobborghi provinciali del Nord Italia, chi li conosce sa dove voglio andare a parare, il codice della strada assume una valenza “interpretativa”, se così si può dire, dal momento che non esiste il traffico e le strade sono ampie e con ottima visibilità.
    Detto questo…. le prime guide furono un disastro. Le seguenti… idem. Molte volte tornavo a casa abbattuto, anche per il fatto che per conseguire la patente, è necessario un sacrificio economico non irrilevante. Mi sentivo demoralizzato poichè spesse volte, era come se mi fossi scordato i principi base della guida, ed ogni tanto, mi capitava di avere le abilità inferiori a quelle di un principiante. Tutto questo per dirvi che è stata dura. Nella mia testa passarono diversi pensieri, quasi sempre negativi: “non ce la farò mai”,” sento di non esserci portato”, “mi serviranno ancora tante lezioni e dovrò cacciare via tanti soldi”, “odio guidare” ecc… Vi elencherei volentieri i pensieri positivi, ma non vi furono (colpa principalmente del pessimismo che da sempre pervade il mio carattere). Nonostante ciò, continuai a notare una costante pazienza e comprensione da parte del mio istruttore (sono stato veramente fortunato ad aver avuto lui), il quale con estremo tatto e tranquillità, commentava ogni mio errore spronandomi a fare di meglio. La perseveranza (altra mia caratteristica), giocò un ruolo molto importante.
    L’ESAME
    Ho letto di persone che sono state bocciate due/tre volte, ricevere commenti spocchiosi e denigratori da parte di persone patentate (sceme patentate in questo caso). La maggior parte di essi, hanno conseguito la patente vent’anni fa, con modalità e difficoltà differenti, altri prima del 2013. Nella mia zona, prima del 2013, l’esaminatore richiedeva un solo parcheggio e la circolazione in città. Successivamente all’anno sopra elencato, nella mia zona, l’esaminatore inizia con qualche domanda, in seguito ti chiede un paio di manovre (solitamente qualche metro in retromarcia, inversione di marcia di almeno tre manovre) e poi un parcheggio. Successivamente vi è la circolazione in città, dopodichè ti conduce in autostrada. Mi sembra lampante il fatto che le nuove disposizioni rendano il tutto molto più complesso.
    Venni bocciato la prima volta, non mi sentivo ancora sicuro. L’esaminatore era arrogante e prepotente, ai limiti degli estremi legali per una citazione a causa di “abuso d’ufficio”. Durante la circolazione, in prossimità delle strisce pedonali trovai in sosta un furgoncino. Sbucò allegramente un pedone che vidi all’ultimo e non lo feci passare. Bocciato immediatamente con conseguente cazziata dell’esaminatore.
    Il secondo esame durò molto per via di un percorso alternativo che l’esaminatore mi ordinò di compiere. In questo caso mi trovai un esaminatore dai modi gentili e pacati, ma severissimo sulle norme di circolazione, difatti quel giorno ne bocciarono parecchi.

    Morale della favola, bella gente: veramente, non è impossibile come sembra, io sono sempre stato un pessimista dei peggiori, eppure con la perseveranza sono riuscito ad ottenere la patente. State attenti e non abbattetevi più del dovuto a seguito di una bocciatura. Essa va presa come uno stimolo per migliorarsi e la volta dopo spaccare il mondo, non deve essere un deterrente.
    Ad ogni modo, complimenti a chi risponde qui, virtualmente, e dà manforte a tutte le persone in una situazione di strees e tristezza. Io sono qui… chiunque voglia pormi domanda io sarò felice di rispondervi nel limite delle mie possibilità.

  13. Giusy

    Ciao Anonimo, un nome mai sentito dire, innanzitutto ti ringrazio delle belle parole di incoraggiamento e soprattutto perché hai raccontato la tua storia appunto proprio per aiutare me che sono peggio di te, pessimista più di te. Ho trovato una brava psichiatra che mi sta sbloccando psicologicamente e spero di trovare la forza per superare le mie paure. Io mi faccio mille pensieri come te: ho paura di nn farcela, di ricadere di nuovo in depressione e in stati d’ansia ecc., la prima volgta ke mi scrissi a scuola guida ero più determinata ma ora dopo tutto quello ke ho passato ho paura a ricominciare, poi a casa mia nn mi aiuta nessuno. So che devo sbrigarmela da sola senza l’aiuto di nessuno perché la vita è mia e nessuno può decidere su di me ma mi è molto difficile a volte penso ke nn è per me. Molte persone me lo hanno detto ma io penso dentro di me ke nn è così ma ho paura ke sia solo un pensiero. Mio padre mi dice ke nn è per me perché nn ho i riflessi pronti, forse ha ragione nn lo so, a mia mamma nn posso dire niente, la gente mi dice “Perché i tuoi nn ti possono aiutare economicamente?” Già bastano i problemi in casa e devo sentire pure la gente. Mi sono sfogata un pò ma dopo queste belle parole spero di vincere le mie paure. Ciao e grazie 😉 :-) 😀

  14. Giusy

    Grazie Anna delle belle parole ti faccio un in bocca al lupo per tutto perché Dio ti accompagni in tutto ciò ke fai e farai nella vita e soprattutto ti protegga nei tuoi viaggi lunghi.

  15. Giovanni

    Buonasera a tutti. Complimenti per il sito. Ho l’esame pratico il 3 Agosto ma ci sono alcune curiosità che vorrei sapere. 1. Il parasole deve essere obbligatoriamente abbassato il giorno dell’esame? Di solito non lo abbasso mai quando guido perché mi limita molto la visibilità.
    2. Quando ad un passaggio a livello spengo il motore devo azionare il freno a mano o devo solo premere il freno?
    3. Ad un incrocio in cui devo dare la precedenza, se devo svoltare a destra in una strada a doppio senso devo dare la precedenza anche a chi arriva dall’altra corsia nella strada principale o solo a coloro che arrivano da sinistra?

  16. esamepatente Autore dell'articolo

    @Anonimo: Ciao Anonimo, grazie di averci raccontato la tua esperienza! Nelle tue parole si ritrovano tante persone per cui prendere la patente rappresenta un grosso scoglio da superare. Tu ce l’hai fatta, grazie alla tua perseveranza, e anche grazie al tuo istruttore che per fortuna è riuscito a capirti e comunicare con te nel modo giusto. E questa è proprio una fortuna! ^^ Bene, sentiti libero di intervenire qui ogni volta che vuoi, per rispondere ai commenti, se ti va. Nei momenti di difficoltà conta tanto avere qualche parola di incoraggiamento da chi ci è già passato e ce l’ha fatta! ^^ Grazie, un caro saluto!

  17. esamepatente Autore dell'articolo

    @Giovanni: Ciao Giovanni, rispondo punto per punto: 1) Sì, è più prudente abbassarlo, sebbene non ci sia un vero e proprio ‘obbligo’; se l’esaminatore è un tipo particolarmente fiscale, potrebbe valutare negativamente se lo lasci su. Cerca di abituarti in questi giorni, guidando con il parasole abbassato. 2) Sì, anche il freno a mano. 3) In genere non occorre dare la precedenza anche a chi arriva da destra dall’altro lato, ma il problema potrebbe sorgere se le strade sono strette… Quindi bisogna valutare attentamente, tenendo anche conto del fatto che la persona che arriva da destra potrebbe voler svoltare proprio dentro l’incrocio dove sei tu, quindi si sposta un po’ verso il centro strada (te ne accorgi se vuole svoltare perché vedi la freccia). Quindi se le strade sono larghe, non ci sono problemi, ma se le strade sono strette, allora potresti essere obbligato a dare precedenza sia a sinistra che a destra.

  18. Giovanni

    @esamepatente: Grazie mille per la risposta tutto chiaro ora :) e per il parasole avevo sbagliato io il concetto di “abbassato”, nel senso che finora pensavo che dovesse stare proprio abbassato davanti alla faccia ma ho chiesto al mio istruttore e mi ha spiegato 😀 grazie mille ancora. Ora spero solo di riuscire a prenderla :)

  19. gabry

    Buona sera, domani avrei, di nuovo esame pratico della patente ma purtroppo non potró andare per causa di forza maggiore. Il mio foglio rosa scade a fine mese come posso fare per non dover ricominciare tutto da capo??? Help meeee

  20. esamepatente Autore dell'articolo

    @Gabry: Ciao Gabry, se riesci a dimostrare che non potevi andare per, ad esempio, malattia, o comunque problemi gravi, potrai avere un’altra possibilità; però bisogna anche sperare che ci sia un appello prima della scadenza del foglio rosa. Chiedi comunque in autoscuola, o in motorizzazione, per informazioni specifiche sul tuo caso.

  21. Nina Cruscotti

    Ciao ragazzi, io il 25 settembre ho l’esame pratico della Patente B. Mi sento poco sicura anche se la mia isttrutrice mi ha conisgliato questa data. Dato che mi sono trasferita da poco in questa zona non conosco bene le strade e in piu non so nemmeno benissimo l’italiano. Ho una paura pazzesca; qualcuno ha dei consigli da darmi?

  22. esamepatente Autore dell'articolo

    @Nina: Ciao Nina, capisco le tue paure, non è facile viaggiare per strade che non si conoscono; guardati le mappe su Google Maps, qualcosa aiuta anche quello! ^^ Comunque spero che l’esame sia andato bene!

  23. Valbona

    Vorrei sapere da qualcuno che è bocciato una volta nel esame di guida, avete pagato due volte l’esame?

  24. esamepatente Autore dell'articolo

    @Valbona: Ciao Valbona, sì, in caso di bocciatura occorre pagare l’esame di nuovo! ^^

  25. Stella

    @Valbona
    Credo che dipenda dalla scuola,ma in genere sì.
    Io per il primo esame ho pagato 70 euro e per il secondo 50…
    Poi di nuovo in un’altra scuola per il primo esame invece per fortuna solo 30….che razza di prezzi…

  26. Anna

    Buongiorno Valbona, io ho pagato 2 volte 80 €! Se ci penso, ancora adesso, dopo 3 mesi, mi prende il nervoso. Però adesso ho la patente e la mia macchinina e incrocio spesso l’istruttore che mi saluta sempre. Buona fortuna.

  27. Anonimo_v

    Secondo voi è normale che il mio istruttore di guida ogni tanto si distragga per rispondere al cellulare? Mi è capitato che un pedone avesse deciso improvvisamente di attraversare la strada, nel panico (era la mia terza guida) ho frenato bruscamente scordandomi di tutto quello che mi era stato detto riguardo la frenata. Inutile dire che era impegnato sul whatsapp al momento del fatto.
    Come dovrei agire? Io mi sento a disagio con lui oltre al fatto che non si ricorda mai chi sono, cosa abbiamo fatto nelle guide precedenti e spesso da per scontato cose che non mi ha mai spiegato.
    Odio guidare ed ho appena iniziato.
    Vorrei mollare tutto.

  28. esamepatente Autore dell'articolo

    @Anonimo: Ciao, ti capisco, secondo me il tuo istruttore non è molto corretto a distrarsi al cellulare mentre stai guidando; mi sembra anche alquanto da irresponsabile. Se fossi al tuo posto, alla fine della guida, glielo direi, magari un po’ amichevolmente, facendoci sopra una battuta; se è intelligente, capisce. Se nonostante tutto continua a fare così, allora lascialo perdere e cambia istruttore.

  29. Marco

    Salve, ho 18 anni e ho l’esame pratico il 14/11/15 e ho guidato poco (soltanto le 6 ore obbligatorie) con la macchina dell’autoscuola a diesel e tanto (tutti i giorni da settembre a adesso) con la macchina di mia madre a benzina. Ormai ho la guoda impostata per le auto a benzina (frizione che stacca tardi e acceleratore reattivo al minimo tocco) e non mi ritrovo tanto con quella di scuolaguida… non mi si è mai spenta, giusto 1 o 2 volte alla prima guida, ma il diesel è completamente diverso e sulle salite accelero poco (essendo abituato a quello benzina che parte subito) e quando devo scalare di marcia la macchina va subito sotto di giri, nemmeno il tempo di rallentare che già vuole un rapporto più basso. Spero di riuscire a manterla sempre in equilibrio all’esame e che non venga un esaminatore troppo fiscale…

  30. esamepatente Autore dell'articolo

    @Marco: Ciao Marco, ormai hai già fatto l’esame, e spero che sia andato tutto bene! Capisco la tua difficoltà, perché la macchina diesel è molto diversa da quella a benzina. Ma mi auguro che tu sia riuscito comunque a superare l’esame!

  31. ellie

    Salve,
    innanzitutto grazie per bellissimi e utili articoli presenti nel sito, li ho letti tutti e mi hanno aiutato!! Ho iniziato ad aprile il percorso per prendere la patente. ho superato l’esame di teoria senza particolari difficoltà, mentre per la pratica e tutto molto piu difficile. All’inizio ero terrorizzata ogni volta che dovevo guidare la macchina per paura di perdere il controllo (dovuta credo a un incidente in auto successo quando ero piccola) e questo ha reso molto difficile il processo di apprendimento.
    Ho fatto moltissime lezioni di guida e a ottobre ho sostenuto l’esame pratico ma purtroppo sono stata bocciata.. una macchina ferma con le “quattro frecce” in doppia fila ha aperto improvvisamente la portiera del conducente; io per evitarla mi sono spostata troppo a sinistra per paura di andarle addosso, sono salita cosi sul marciapiede. ora mi sento molto ansiosa e agitata ogni volta che devo guidare perchè ho paura che mi possano capitare altri imprevisti che non so fronteggiare..esiste qualche rimedio per cercare di contrastare questi sintomi e stare piu tranquilla? ora sosterrò nuovamente l esame a dicembre… spero di riuscire a superarlo perche, nonostante le varie difficoltà incontrate, ci ho messo davvero molto impegno!! é stato confortante per me vedere le testimonianze di altre persone che come me vivono queste difficolta ma ce l hanno fatta!! spero sia cosi anche per me :)
    ciao e grazie!!

  32. esamepatente Autore dell'articolo

    @Ellie: Ciao Ellie, scusami se ti rispondo tardi, ma a causa di problemi di connessione non ho proprio potuto farlo prima! Spero che tu abbia già fatto e superato l’esame! Comunque, al di là dell’esame in sé, alla guida gli imprevisti possono sempre succedere. Purtroppo ci sono sempre dei fattori ‘incontrollabili’ su cui noi non possiamo avere alcun potere di previsione. L’unica nostra arma è quella di stare sempre molto attenti e concentrati, con tutti i nostri sensi all’erta; dobbiamo imparare a ‘prevedere’ i possibili problemi; ad esempio, tu ora hai imparato che quando un veicolo è fermo sul lato della strada, potrebbe esserci una persona che apre lo sportello di colpo, senza guardare. Già ‘sapere’ questo ti predispone ad essere meno sorpresa la prossima volta che vivi una situazione simile, e a predisporre un comportamento prudente (andare piano, tenere d’occhio la macchina, magari pronta a frenare se capita qualcosa di strano, ecc); questi sono tutti ‘bagagli’ di esperienza che ti farai guidando tu in prima persona; per quanto qualcuno, infatti, ti possa dire ‘stai attenta, perché potrebbe accaderti questo, ecc ecc….” è solo quando tu vivi la cosa in prima persona che la impari sul serio, anche a costo di un po’ di paura.
    Comunque spero che il giorno del tuo esame ti vada tutto liscio, e non ci siano imprevisti! L’ansia va tenuta a bada con un pizzico di ottimismo! 😉

  33. elliee

    Buonasera, innanzitutto grazie per la risposta e per i consigli!! ho rifatto l’esame pratico e questa volta sono stata PROMOSSA!! :)
    Vorrei raccontarvi come è andata: alcuni giorni prima dell esame l’ istruttore mi ha avvisata che ci sarebbe stata una delle esaminatrici più toste della zona.. all’ inizio ero molto preoccupata.. ho cercato di intensificare le guide per arrivare all’esame più preparata e soprattutto più tranquilla.
    il giorno dell’ esame siamo andati in un parcheggio dove ci ha fatto alcune domande di teoria e successivamente, a turno, alcune manovre (a me retromarcia a L e un’inversione). Poi sono iniziate le guide… io sono stata l’ultima candidata e, a differenza del primo esame sono riuscita a mantenere la calma.
    Mi ha fatto fare un pezzo di strada extraurbana per vedere la 5° marcia, alcune rotonde, un semaforo e poi un giro in paese per raggiungere il parcheggio. Mi ha fatto parcheggisre e poi mi ha consegnato la patente!!Sono stata promossa con i complimenti dell’esaminatrice che mi ha chiesto se mi fosse servita la bocciatura.. Ragazzi nel mio caso posso dirvi che la bocciatura mi e servita a molto perchè mi ha reso più motivata e più sicura alla guida anche nel fronteggiare eventuali imprevisti. Certo anche adesso che ho la patente faccio ancora alcuni errori ma, come dice il proverbio, sbagliando si impara…
    Sono stata fortunata ad avere incontrato questa persona che, pur essendo molto scrupolosa, mi ha messa a mio agio e mi ha permesso di dimostrare al meglio le mie capicità. Vi consiglio di ascoltare sempre i consigli del vostro istruttore perchè lui conosce l’esaminatore e sa quali sono i punti su cui è più esigente. Ricordatevi, se ci sono le condizioni che lo permettono, di usare la 5 marcia (un ragazzo quel giorno è stato bocciato per non averlo fatto).. Inoltre non prendete troppo male un’ eventuale bocciatura..certo è normale arrabbiarsi un po’ ma poi vedetela come uno stimolo per dimostrare le vostre capacità e vedrete che con tanto esercizio e tenacia ci riuscirete!!
    Grazie esamepatente per i preziosi suggerimenti e in bocca al lupo a tutti :)

  34. esamepatente Autore dell'articolo

    @Ellie: Ciao Ellie, sono molto felice per te, è una splendida notizia che ci dai! E grazie dei tuoi suggerimenti e riflessioni, saranno di incoraggiamento a tutti quelli che ora stanno penando con gli esami! ^^ Complimenti, sei in gamba davvero! Bravissima!

  35. Chiara

    grazie mille per i vostri cosigli ho superato l’esame di guida senza difficolta con gioia adesso posso ache guidare da sola senza paura vi auguro buon anno
    appresto Chiara

  36. esamepatente Autore dell'articolo

    @Chiara: Ciao Chiara, bravissima e complimenti! ^^ Grazie e buon anno anche a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *